[VUOTO]

Scuola del lavoro

Immagine

Collocazione:
2-290-001
Istituto:
Direzione Didattica, Correggio (Reggio Emilia), RE, Emilia-Romagna, altri istituti
Categoria:
Persone
Soggetto:
insegnante;ambiente scolastico;carta geografica;fascismo;ritratto;duce
Data ripresa:
1941
Note contenuto:
Sul retro della foto si legge: "Correggio Emilia - Scuola del lavoro - anno scolastico 1940-41, Maestro Francesco Sologni".;Fra il 1923 e il 1939, anno dell'adozione della Carta della scuola, approntata dal Ministro dell'Educazione Giuseppe Bottai, la riforma Gentile si indirizzò sempre più verso la "fascistizzazione" della scuola. Si cominciava col testo unico alle elementari e si passava, per vari gradi, allo studio della retorica e dell'ideologia fascista. La carta della scuola, modellata sulla Carta del lavoro (1927), mantenne e rinforzò tale direzione introducendo la novità della "scuola del lavoro", anche a seguito della mutata situazione economica del paese ed il suo rapido sviluppo industriale. La scuola elementare venne divisa in due cicli, di cui il secondo (classi IV e V obbligatorie per tutti) costituiva la "scuola del lavoro". Terminate le elementari, si poteva scegliere tra tre tipi di scuole, tutte di durata triennale: la scuola artigiana, volta ad imparare un mestiere; la scuola tecnico professionale, che preparava lavoratori specializzati; la scuola "unica", con insegnamento del latino, al termine della quale si poteva accedere a tutti gli studi superiori.
Serie:
Busta
Tipo foto:
Positivo b/n
Formato:
9 x 13,5